Home » Divag-azioni

Come la pioggia

I Giusti. Storia di un salvataggio

Jan Brokken, I giusti, Iperborea, Milano, 2020 Secondo la tradizione ebraica talmudica, nel mondo ci sono sempre almeno 36 Giusti in qualsiasi momento della storia e sono questi i Giusti tra le nazioni. In questo libro si parla di Giusti. Uomini giusti, infatti, furono coloro che misero a repentaglio la propria vita per soccorrere e […]

I RACCONTI DI KAZAKÒV

Jurij Kazakòv, Alla stazione e altri racconti, Einaudi, Torino, 1964 Recensione a cura di Chiara Rantini Questi racconti sono stati scritti nella seconda metà degli anni ’50 del Novecento e sono di un autore che non è molto noto in Occidente. Risalgono quindi a un periodo in cui la letteratura in Russia era sotto il […]

LUOGO DI CONFINE

UN VIAGGIO LETTERARIO A TRIESTE E NELLE TERRE LIMITROFE di Chiara Rantini Di viaggi se ne possono fare di svariati tipi. Ci sono viaggi che coinvolgono solo l’aspetto motorio (rari e inutili), viaggi che sono totali in quanto condotti con la mente, con i piedi e col cuore e altri che chiamano in causa solo […]

I POETI EMOZIONALI (terza parte)

I Poeti Emozionali nascono da un’idea di Domenico Garofalo, affermato poeta torinese, nella notte del 9 giugno 2020. Intorno a questa intuizione si crea da subito un fermento poetico animato da amici scrittori sparsi in tutta Italia. Ciò che accomuna gli appartenenti a questo movimento, è l’amore per la poesia, la consapevolezza della necessità di […]

I POETI EMOZIONALI (seconda parte)

I Poeti Emozionali nascono da un’idea di Domenico Garofalo, affermato poeta torinese, nella notte del 9 giugno 2020. Intorno a questa intuizione si crea da subito un fermento poetico animato da amici scrittori sparsi in tutta Italia. Ciò che accomuna gli appartenenti a questo movimento, è l’amore per la poesia, la consapevolezza della necessità di […]

Divag-azioni

DIVAG-AZIONI Erranze naturalistico-letterarie

Divag-azioni, erranze naturalistiche-letterarie costituisce una parte importante in questo blog perché illustra un’esperienza di vita fondamentale.

“Divagare”, è parola che deriva dal latino; ha come prefisso “dis” che serve a sottolineare il carattere intensivo del “vagare” inteso come una progressiva esplorazione metaforica, e non solo, di tracce non battute, di sentieri che non conducono obbligatoriamente a una meta, azioni che si concretizzano nel percorso.

Prima divag-azione in Fase 2 – La valle del torrente Terzollina

Seconda divag-azione / L’area naturale del Torrente Terzolle: la valle segreta del Terzollina

Divag-azione nel tempo. I luoghi dell’infanzia: le pendici di Monte Morello

Divag-azione: Anello del torrente Zambra sulle tracce degli Etruschi

Divag-azione estiva nel verde Mugello: Paterno e Cerreto Maggio

Divag-azione: La cascata del torrente Chiosina

Divag-azione: Nella selvaggia valle del torrente Carzola