Home » Divag-azioni

Come la pioggia

ESTASI POST-NUCLEARE. UNA PASSEGGIATA NELLA ZONA di Markijan Kamyš

Markijan Kamyš, Una passeggiata nella zona, trad. dall’ucraino di Alessandro Achilli, Keller ed., Rovereto (TN), 2019 Una passeggiata nella zona di Markijan Kamyš, giovane autore ucraino nato nel 1988, è una lettura che intriga, sorprende, conquista pur lasciando spazio a delle pause di riflessione tra un capitolo e un altro. La prima riflessione in realtà […]

L’ultimo giorno, poesie di Stefano Fortelli

di Chiara Rantini Stefano Fortelli, L’ultimo giorno (Versi dell’aldilà), Youcanprint, 2019 Un senso di vuoto pervade il lettore sin dai primi versi di questa silloge di Stefano Fortelli. Il poeta sembra prendere per mano il lettore e condurlo in un non-spazio, nel luogo, impossibile da descrivere, dell’assenza. Si tratta di un “aldilà” che non ha […]

Il Cantico dei Cantici. L’amore tra cronaca e segno 

di Daniele Marletta L’importante è esagerare, titolava Iannacci. Ma a forza di esagerare è facile dire banalità. Non ci aspettavamo nulla di particolarmente profondo da una lettura del Cantico dei Cantici fatta da Roberto Benigni. Non è un poeta, non è un esegeta, non è neppure un esperto di letteratura ebraica. Nessuna sorpresa, dunque, per […]

INCONTRI FANTASTICI NELLA STORIA. LA NARRATIVA DI ALFREDO BETOCCHI.

di Chiara Rantini In questa breve intervista conosciamo un autore emergente italiano, nato in Grecia ma residente a Firenze da molti anni, Alfredo Betocchi. Scrittore di romanzi, racconti, poesie e favole per bambini, negli ultimi anni ha dato alle stampe una trilogia sospesa tra il genere fantastico e quello storico: L’orologio della torre antica, La […]

LE POESIE DI ANDREA ASCOLESE

di Chiara Rantini Andrea Ascolese, Poesie, I Quaderni del Battello Ebbro, Corleone, 2019   Andrea Ascolese è attore, cantautore, formatore in ambito teatrale. E come spesso accade in questi casi, la poesia è quasi un inevitabile approdo. Questa raccolta di poesie apparentemente disomogenea, ha come elemento unificante il tema del viaggio. Il viaggio inteso come […]

Divag-azioni

DIVAG-AZIONI Erranze naturalistico-letterarie

Divag-azioni, erranze naturalistiche-letterarie costituisce una parte importante in questo blog perché illustra un’esperienza di vita fondamentale.

“Divagare”, è parola che deriva dal latino; ha come prefisso “dis” che serve a sottolineare il carattere intensivo del “vagare” inteso come una progressiva esplorazione metaforica, e non solo, di tracce non battute, di sentieri che non conducono obbligatoriamente a una meta, azioni che si concretizzano nel percorso.

Prima divag-azione in Fase 2 – La valle del torrente Terzollina

Seconda divag-azione / L’area naturale del Torrente Terzolle: la valle segreta del Terzollina

Divag-azione nel tempo. I luoghi dell’infanzia: le pendici di Monte Morello

Divag-azione: Anello del torrente Zambra sulle tracce degli Etruschi

Divag-azione estiva nel verde Mugello: Paterno e Cerreto Maggio

Divag-azione: La cascata del torrente Chiosina

Divag-azione: Nella selvaggia valle del torrente Carzola